Facebook

Figure e Miti Anni '30

Gli sfidanti


news
La LIRA siamo NOI Stampa Email

EDITALIA S.p.a. Gruppo Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato, 

pubblica La LIRA siamo NOI, Uomini e monete tra le due guerre. "

Mariastella Margozzi

I Nuovi linguaggi artistici negli anni Venti e Trenta.

Nella Sezione dedicata alla MODA pubblica 5 disegni di Ottorino Mancioli (pagg. 222, 224, 225)

 

lalirasiamonoi

 
ALL RUGBY luglio/agosto 2013 n. 72 Stampa Email

MANCIOLI

LA TEMERARIA ORIGINALITA' DEL RUGBY

Lungo articolo di Paolo Ricci Bitti

Breve storia di Ottorino Mancioli, il pittore che durante il Fascismo per primo mise su tela i tratti e la forza delle emozioni del rugby.

Un'audacia che nel dopoguerra gli varrà l'accusa di"artista del regime". (pagg.70-75)

 
Domenicale su La Repubblica 5 maggio 2013 Stampa Email

La Repubblica  nelle pagine culturali della domenica dedica un articolo a "Ottorino Mancioli, Artista del Tennis" con un articolo di Gianni Clerici.

 

01_

02

 

 
OTTORINO MANCIOLI SU "IL MESSAGGERO" Stampa Email

Sull quotidiano "Il Messaggero" del 2 aprile 2013, pag. 19, è stato pubblicato un lungo articolo del giornalista Paolo Ricci Bitti dedicato al gioco del Rugby e ad Ottorino Mancioli, autore  del primo manifesto ufficiale della Federazione Rugby  nel  1929.

 
Internazionali Tennis Roma 2013 Stampa Email

In occasione degli Internazionali di Tennis di Roma la grande Sala della Scherma dell'arch. Moretti è stata restaurata ed allestita con riproduzioni di opere di O. Mancioli.

 

Testo della Conferenza stampa di presentazione:

IL TENNIS: un gioco alla MODA

Il progetto di allestimento della Sala della Scherma, dal titolo "Il TENNIS: un gioco alla MODA", è stato ideato dagli architetti Luca Leonori, Isabella Rességuier de Miremont ed Emanuele Tarducci, utilizzandi particolari riproduzioni delle opere dell'artista Ottorino Mancioli, messe a disposizione dall'Archivio Mancioli.

I visitatori rimarranno affascinati dalla eleganza e dalla leggerezza degli ospiti che troveranno ad attenderli nella sala: figure eteree, che vestiranna la Sala della Scherma, senza interferire né disturbare la magnifica opera architettonica del grandissimo Arch. Luigi Moretti,  ma anzi contribuiranno ad esaltarne la bellezza.

Le figure sono tratte da disegni originale dell'artista, realizzati tra il 1929 ed il 1935, ove si evidenzia la sua predilezione per un segno asciutto, sintetico, scevro da orpelli ottocenteschi, ed invece pienamente inserito nella cultura figurativa moderna dell'epoca, quella che era derivata dalla rivoluzione futurista e che su quella scia continuava ad apportare contributi notevoli ed evidenti.

Allestimento_danzatrici

Allestimento_fanciulle

Allestimento_scherma  

 
Gianni Clerici 2012 Stampa Email

Australia feix.

Gianni Clerici ricorda Ottorino Mancioli (pag.80-81) al Tennis Parioli

 
<< Inizio < Prec. 1 2 Succ. > Fine >>

Pagina 2 di 2